• Facebook
  • Twitter

News


News

Lo scorso 17 ottobre, la Giunta Municipale di Milano ha approvato il Bando Prossima Impresa, la cui finalità consiste nel sostenere le Micro e Piccole Imprese dei settori che operano, tra gli altri, nei settori del commercio al dettaglio, artigianato, somministrazione di alimenti e bevande.

 

Le aziende, per poter partecipare, devono essersi costituite da almeno 12 mesi prima della data di presentazione della domanda di agevolazione, e devono operare nell’ambito del Comune di Milano, con l’eccezione del Municipio 1.

 

L’agevolazione è pari al 75% del complessivo investimento fino ad un massimo di 45.000 euro.

Le spese ammissibili sono:

  • Arredi: purché nuovi di fabbrica;
  • attrezzature: dotazioni informatiche hardware, purché nuove di fabbrica;
  • beni immateriali: brevetti, sistemi e certificazioni di qualità, ricerca e sviluppo (fino al 5% del programma di spesa);
  • consulenze: studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, assistenza (fino al 10% del programma di spesa);
  • impianti: insiemi di macchinari, sistemi informativi integrati per l’automazione, impianti automatizzati/robotizzati;
  • software: realizzazione e licenze d’uso per esigenze produttive e gestionali;
  • ristrutturazione locali sede operativa dell’impresa richiedente (nel limite del 20% del programma di spesa);
  • acquisto di bici (cargo e bike) e altri mezzi non targati per i servizi di consegna e mobilità sostenibile dei lavoratori;
  • investimenti per strumenti e tecnologie finalizzati al risparmio energetico;
  • sistemi per la gestione e il monitoraggio dei consumi energetici.

 

Il bando si è aperto lo scorso 17 ottobre, e si chiuderà il prossimo 2 dicembre 2022.

 

Le domande verranno vagliate con procedura a sportello, in base all’ordine cronologico di presentazione per la verifica della documentazione e dei requisiti di ammissibilità.

 

Sono ammissibili progetti che prevedono un programma di investimenti compreso tra 8.000 e 60.000 euro.

 

Sono ammissibili spese da realizzare a partire dalla data di presentazione della domanda di agevolazione ed entro e non oltre 18 mesi successivi alla data di approvazione della domanda.

Data l’attuale straordinaria situazione di crisi, sono ammissibili anche spese già sostenute a partire dal 1° giugno 2022 e prima della data di presentazione della domanda, purché in misura non superiore al 25% del programma di spesa presentato.

 

Da ultimo si ricorda che non saranno agevolati progetti che nella valutazione a sportello, non otterranno un punteggio complessivo inferiore a 60 punti su 100.

 

 

Per saperne di più, contatta la Segreteria del Coordinamento ai numeri: 02-7750228-322-338 o al seguente indirizzo email: agroalimentare@unione.milano.it, secondo i seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle ore 8.30-12-30/13.30-17-30 e venerdì dalle ore 8.30-12.30/13.30-16.30.

Cogliamo l'occasione per porgere cordiali saluti.

                      

  Corso Venezia 51, 20121 Milano

  02 7750228-230-322
  02 7750465
  agroalimentare@unione.milano.it

21/10/22

Associazione: Tutte